Our Blog

Diffamazione aggravata per un post su Facebook anticipato dall’avviso a ‘poveri ebeti’

Diffamazione aggravata per un post su Facebook anticipato dall’avviso a ‘poveri ebeti’

Diffamazione aggravata per un post su Facebook anticipato dall’avviso a “poveri ebeti”. La Cassazione con la sentenza 9790/2021 conferma la responsabilità penale a carico di un medico che sulla piattaforma ha utilizzato frasi offensive nei confronti di un avvocato durante una discussione via web. Il ricorrente nell’impugnare la sentenza dei giudici di merito in particolare aveva chiesto l’applicazione della particolare tenuità del fatto o al limite un trattamento sanzionatorio più mite.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.